Abbiamo votato la delibera sugli asili nido

Dall’intervento di Fassino:

il 90% delle attività del comune di Torino sono in concessione sia sul welfare che già adesso su 4 asili. La qualità di questi servizi è più che elevata ed è dimostrato anche dal gradimento degli utenti.
Nella delibera si tiene in conto di mantenere una prospettiva di occupazione per chi ha già lavorato nel settore, il contratto proposto in delibera è migliore rispetto a quello presente attualmente.
La delibera non va nella direzione di smantellamento dei servizi, ma costituisce una scelta corretta e di innovazione. L’idea è di mantenere gli stessi servizi, nella stessa quantità e con la stessa qualità.

Alla fine ho deciso di votare a favore della delibera sui nidi di infanzia. Gli emendamenti approvati in consiglio hanno aggiustato alcuni dubbi e penso che la delibera possa porre garanzie alle famiglie, agli attuali lavoratori precari e la continuità educativa.

Penso che il lavoro fatto in queste settimane sia stato un lavoro utile, sarà compito degli uffici costruire il bando e le procedure di gara nei tempi stabiliti in modo da garantire la partenza delle attività ad inizio settembre.

Rimane l’amarezza di tante azioni fatte da un po’ di consiglieri di maggioranza che hanno puntato più ad apparire e a cavalcare la protesta piuttosto che al bene comune. In più di una occasione ho avuto modo di constatare che troppo spesso è più importante apparire e poter dire non sono d’accordo ma voto a favore (per aver la possibilità di mantenere il contatto con chi manifesta nel cortile di piazza palazzo di città) piuttosto che prendersi la responsabilità di fare delle scelte…troppo spesso la politica è solo apparire e comparire sui media…

2 commenti

  • Nathalie Ngueyim

    Bambini oggi ma futuro politico, economico, culturale ecc ecc ecc di domani….
    I politici e tutta la classe che ha potere di decidere oggi, qualche annetto fa sono stati tutti quanti cuccioli d’uomo e anche loro indifesi. Grazie a Dio, qualcuno gli ha garantito il diritto all’educazione, all’istruzione ed a tutto quello che è servito perché diventassero quello che sono oggi. Ricordiamoci sempre da dove arriviamo ed il nostro futuro, forse lo costruiremo in modo più consapevole e ragionevole. Io parlo per i bambini della barriera di Milano che forse si vedranno chiudere un nido di grandissima qualità che è quello di Via Tronzano….Difendiamo i diritto dei nostri bimbi ma anche quello delle educatrici che fanno un lavoro egregio… Non lasciate che si prendano decisioni per le quali domani potremmo essere amareggiati….Comunque ti sosteniamo tutti da questa parte di Torino Marco!!!

  • MARCO NEGRO

    Non conosco il testo della delibera ma se ha i contenuti che dici, penso che nella situazione di crisi in cui siamo ora (mi riferisco al bilancio comunale) votare a favore di questa delibera sia stato il male minore.
    Riconosco il merito di chi ha votato a favore della responsabilità pesante che si è assunto facendo una scelta ponderata e senza opportunismo mediatico.
    Mi auguro che i bandi per l’assegnazione di questi nidi tengano conto delle situazioni di precariato delle insegnanti che si sono ritrovate senza lavoro.
    Inoltre ci sarebbe da auspicarsi che tale situazione sia comunque una scelta eccezionale e transitoria. L’obbiettivo che il PD e le nostre istituzioni dovrebbero porsi a lungo termine è quello di mantenere una scuola di qualità (qual’è oggi…) a tutti accessibile e quindi PUBBLICA.
    Marco Negro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *