Il Piano Adolescenti della città di Torino

Il Piano Adolescenti è un atto strategico della Città ed è stato presentato il 29 gennaio nella V commissione consigliare. Il Piano considera l’adolescenza ambito prioritario di investimento per il presente e il futuro della società e necessita, per la sua realizzazione, di un patto con le altre istituzioni pubbliche, con il Terzo Settore e con tutta la comunità.
Definisce linee di indirizzo culturali e metodologiche. Si propone di acquisire, nei suoi sviluppi operativi – progetti e programmi di lavoro – le conoscenze che matureranno e di diventare punto di riferimento per esperienze e soggetti che operano in ambito cittadino con le/gli adolescenti.
Ha, dunque, una natura in progress e si dota di modalità e strumenti che consentano nel tempo di monitorare, valutare ed elaborare gli esiti del lavoro. Si propone di dare valore alle esperienze, considerandone le specificità, ricercando connessioni e scambio, evitando sovrapposizioni, ricercando convergenze di obiettivi, contenuti e modalità di lavoro.
E’ occasione per rilanciare a livello cittadino una riflessione complessiva sugli adolescenti e sui rapporti che la Città e i diversi soggetti in gioco instaurano con gli adolescenti stessi. Inoltre mi sembrano emergere alcune caratteristiche che ci permettono di pensare agli adolescenti non più come dei soggetti da educare, bensì come persone in grado di interpretare la realtà meglio degli adulti, il lavoro con gli adolescenti, se ben fatto, permette agli adulti di avere una lente sul futuro e permette ai giovani di rendersi protagonisti. Nei documenti presentati mi sembra di cogliere uno spirito di attenzione innovativo che potrà darci buone prospettive.
Il Piano prevede una prima fase in cui saranno selezionati e individuati dei facilitatori che si occuperanno di incontrare i ragazzi e di coordinare le attività con le scuole. Il bando per la selezione dei facilitatori uscirà nella settimana del 4/2.
Successivamente dopo una fase di formazione dei facilitatori inizieranno gli interventi nelle scuole torinesi (Formazione Professionale inclusa) per portare i gruppi di giovani adolescenti a partecipare ad un secondo bando aperto solo agli adolescenti stessi.
Il Piano punta anche a realizzare un mappa dei servizi costruita dagli adolescenti stessi basandosi sulle nuove tecnologie e sulle esperienze dei giovani. A questo link è possibile scaricare il documento completo del Piano. Trovate il bando per i facilitatori a questo link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *