Nuove circoscrizioni

circoscrizioniIn questi ultimi giorni il Consiglio Comunale sta lavorando approfonditamente per definire il nuovo assetto delle Circoscrizioni del futuro. Il lavoro nasce dall’esigenza di ridare un nuovo e più forte ruolo ai nostri territori, non solo per quanto riguarda le disponibilità economiche e la possibilità di decidere, ma anche per ravvivare la partecipazione dei cittadini alla vita del territorio.
Le Circoscrizioni come le conosciamo adesso hanno una storia che risale ormai a trent’anni fa ed è giunto il tempo di ripensarle sia in un’ottica di efficientamento delle risorse economiche che in una ottica partecipativa. Purtroppo le discussioni emerse nell’ultimo periodo sembravano principalmente mirare a preservare in qualche modo i territori e le appartenenze (soprattutto in chiave elettorale) piuttosto che pensare al reale bene del nostro territorio. Siamo passati quindi da una prima fase in cui, a fronte di una proposta della commissione di lavoro che proponeva sei circoscrizioni, sulla base di una ristrutturazione che avrebbe accorpato a due a due le circoscrizioni precedenti aggiungendo una ridotta circoscrizione centrale (5+1); poi nella seconda fase le pressioni delle circoscrizioni hanno richiesto un passaggio a 7 circoscrizioni per garantire la “rappresentatività” di tutti i territori; ora siamo nella terza fase nella quale sulla base del numero complessivo bisogna definirne i confini e qui nascono i problemi… La cartina che vedete nell’immagine è l’ultima versione, ma non la definitiva, che in pratica accorpa solo alcune circoscrizioni (2+10 / 8+9 ) e rivede i confini di altre (si spezza la 7 – si spezzetta le 3 – si varia leggermente la 4) e le altre? Rimangono identiche a se stesse (la circoscrizione 5 e la circoscrizione 6) segno evidente che in quei territori si è puntato di più a mantenere la storicità ed il legame con il passato piuttosto che provare ad aprirsi al cambiamento. Non credo che questa configurazione sarà la versione definitiva perchè in questo periodo si stanno nuovamente facendo dei ragionamenti per ritornare all’ipotesi delle 5+1 cicoscrizioni, certo è che il tempo stringe ed entro fine ottobre la riforma deve essere fatta con il rischio che non si arrivi per tempo per la definizione dei confini elettorali (le elezioni saranno entro l’estate del 2016).
E la partecipazione? Non pervenuta! si parla di numeri (per garantire la “rappresentatività”) si parla di confini (sempre per garantire la “rappresentatività”), il gruppo della Lega presenta 7500 emendamenti costruiti in modo automatico (hanno da poco scoperto l’uso del computer…) ma non si parla di partecipazione…
E’ per questo che in mezzo alle riflessioni di cui sopra sembrano passare inosservate le proposte che abbiamo elaborato insieme al collega Alunno. Queste le proposte per incentivare e favorire la partecipazione nei territori a partire dai quartieri:
– Ripartire dai quartieri e per questo abbiamo inserito nel regolamento la richiesta di costituire per ogni quartiere (si fa riferimento ai 23 quartieri e non alle circoscrizioni: S.Rita; S.Paolo; Crocetta; Mirafiori Nord; Mirafiori Sud; ecc. ecc. ) una commissione composta da cittadini e da consiglieri che devono elaborare insieme un piano di sviluppo locale che deve essere presentato ogni anno nel bilancio preventivo
– ogni commissione circoscrizionale deve stilare ogni anno un piano d’azione per competenza (sport; giovani; assistenza; commercio; ecc. ecc.) condiviso con la commissione composta da consiglieri eletti e cittadini
– durante i consigli di circoscrizione sarà possibile, su richiesta dei consiglieri, far intervenire singoli cittadini nel dibattito. L’approvazione dell’intervento sarà vincolato al voto del consiglio, ma per poterlo fare basta la semplice maggioranza dei voti e non (come adesso) una maggioranza di voti pari almeno ai 2/3 dei consiglieri
Abbiamo cercato di riportare l’attenzione sulla partecipazione incrementando le opportunità per ritrovarsi, discutere, parlare e progettare il futuro del territorio…riusciremo in questo intento? aggiornamenti nelle prossime settimane…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *