Approvato il nuovo regolamento sugli impianti sportivi

Nel consiglio Comunale del 12/12 abbiamo cambiato il regolamento per gli impianti sportivi comunali . Fino a ieri il peso dei costi di gestione era per il 20% sul concessionario dell’impianto e per l’80% sul Comune, ora verrà differenziato in base all’attività svolta. Nella definizione delle percentuali abbiamo cercato di privilegiare gli sport che hanno anche una valenza di azione educativa e sociale. Da questo deriva che se per il calcetto il contributo massimo per le utenze da parte della città è pari al 60%, per le piscine e le bocciofile le utenze possono arrivare all’80% a carico della città.

Il lavoro che abbiamo cercato di fare nella stesura del regolamento è stato di utilizzare le percentuali di utenza per premiare i soggetti che presentano progetti con positive ricadute sul territorio. Visto che nella definizione del regolamento è disponibile una “forchetta” sulla definizione delle utenze (si parla di “fino a…” a carico del Comune di Torino) sulla quale si potrà agire anche in base alla progettazione che il soggetto farà sul territorio.

Quanto espresso sarà definito da una delibera successiva attraverso la quale sarà possibile indicare le linee strategiche della città sullo sport, sarà questa delibera a indicare le motivazioni per cui ci si potrà attestare nella parte alta o nella parte bassa della “forchetta”.

A questo link (TESTO COMPAR REGOL imp sportivi 295) potete trovare l’ultima versione del regolamento in un testo comparato con il vecchio (quello appena approvato sta sulla destra).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *