Un centro congressi nell’area ex Westinghouse

Abbiamo da poco approvato la delibera che aprirà il percorso per la realizzazione di un grande centro congressi sull’area un tempo occupata dagli stabilimenti Westinghouse e ora di proprietà della Città, in via Paolo Borsellino, non lontano da Politecnico, Palazzo di Giustizia, ex Carceri Nuove, stazione Porta Susa.

In Consiglio ed in commissione abbiamo stabilito le linee guida per predisporre il bando pubblico per l’assegnazione del diritto di superficie (per 99 anni) e per la successiva convenzione tra aggiudicatario e Comune.
La nuova struttura dovrà comprendere una sala – modulabile – con una capienza massima di 5.000 posti. Lo sviluppo dell’area di circa 40mila metri quadri di superficie, 16.500 dei quali destinati all’area congressuale e 10mila al massimo per ASPI – attività di servizio – ha una destinazione ad “attrezzature di interesse generale”. Oltre al Centro congressi e sino alla concorrenza dei 30mila metri quadri minimi di superficie, potranno essere realizzati soltanto centri di ricerca, residenze universitarie, funzioni culturali ecc.

Il vincolo della destinazione d’uso resterà in vigore per tutta la durata della concessione. Sono previste anche altre clausole a garanzia degli spazi verdi e delle alberature esistenti (che dovranno risultare incrementate e non ridotte), della ricollocazione di attività e servizi (come l’area cani o la bocciofila) esistenti sull’area, della realizzazioni di percorsi ciclabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *