Con la bici si può!

Alla fine di aprile di quest’anno ho acquistato una e-bike che mi permettesse di spostarmi agevolmente da casa al lavoro e nei vari punti delle riunioni di lavoro e di consiglio comunale. Ho fatto questa scelta un po’ costosa perchè volevo avere a disposizione un mezzo di trasporto per tutte le occasioni, ma che non avesse un impatto sull’ambiente. Parlo spesso nei miei post, ed in altre occasioni, dell’importanza del bike sharing, piuttosto che dello sviluppo sostenibile, ma se poi in qualche modo non provo anch’io a fare qualcosa non ci sono margini al cambiamento… Ho scelto una e-bike perchè l’abbigliamento della camicia e della giacca non sempre si sposa con gli spostamenti in bici, che per quanto brevi e tranquilli (raramente…) un po’ di sudore lo portano. Il mio viaggio casa-lavoro è comunque di circa 10km sola andata.
Ecco i risultati: in tre mesi ho già fatto 1000km, se li avessi fatti in auto avrei speso circa 200euro; non uso più l’auto per spostarmi in centro da tre mesi; viaggio anche con la pioggia avendo già una mantellina molto comoda; arrivo sul lavoro rilassato (ci pensa poi il lavoro ad agitarmi…) e ci metto meno tempo che in macchina. Ora la sfida sarà l’autunno e l’inverno, vediamo come gira.

La cosa interessante è che in Comune di Torino il progetto del Biciplan sta andando avanti, a questo link i lavori in realizzazione per l’anno 2014; a questo link il piano delle direttrici principali; a questo link la rete ciclabile prevista a Torino. Con tutte queste piste rischio di fare ben più che 1000km in tre mesi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *