Campi Rom

Campi RomNelle scorse settimane in Consiglio Comunale abbiamo approfondito con la vicesindaco Elide Tisi la situazione dei campi ‪‎Rom‬ a ‪#Torino‬.
Dalle parole di Elide: “E’ un tema già abbondantemente trattato e per questo oggi non posso che ribadire quanto detto in altre occasioni. Ma vorrei comunque fare alcune precisazioni: intanto ricordare che nella delibera di iniziativa popolare, emendata dal ‪Consiglio Comunale‬ era previsto il progressivo superamento degli insediamenti spontanei non autorizzati di comunità Rom, cominciando da quello di ‪Lungo Stura Lazio‬ intervenendo secondo il principio dell’accoglienza fatto salvo l’allontanamento di coloro che non rispettano le regole e la legalità. Questo il principio a cui ci siamo ispirati nell’operatività di questi mesi. Il progetto quindi non dice che verranno superati d’un colpo tutti i campi abusivi ma dice che l’obiettivo politico della Città è quello di lavorare in questa direzione”.
I campi attualmente autorizzati, previsti dal regolamento del Consiglio comunale, sono quattro e per la precisione: ‪‎Aeroporto‬, ‪‎Germagnano‬, ‪Sangone‬, ‪‎LeRose‬ e tali rimarranno, salvo diversa indicazione del Consiglio comunale. Il progetto ‘La Città possibile’ ha come obiettivo il superamento del sito spontaneo di Lungo Stura Lazio, attraverso la ricollocazione di seicento persone con azioni di inclusione sociale, come previsto dal capitolato di gara. Per ‪Tazzoli‬ e Germagnano, campi Rom spontanei, si realizzeranno e sono in parte già realizzati interventi di messa in sicurezza dell’area con patti di emersione verso alcune famiglie particolarmente fragili, con l’obiettivo di alleggerire le presenze. La problematica evidente è però che il finanziamento al progetto ‘La Città possibile’ non è sufficiente al superamento di tutti i siti ed agli spostamenti. In questo momento rimane un obiettivo politico al quale si sta lavorando con la ricerca di eventuali ulteriori risorse esterne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *